Home page  |  Chi siamo  |  Contatti  |  Dicono di noi      facebook google plus

info@tuktuktravel.it      +39 0583 932933

 

Informazioni su...

Turismo sostenibile

Assicurazioni

Voli

Temi

Natura & Fauna Selvatica

Interessi specifici

Attività, Sport, Avventura

Vacanze con bambini

Bhutan -> Bhutan - Attraverso il Regno del Drago

Bhutan - Attraverso il Regno del Drago

14 giorni da € 2.175,-  

Il Bhutan, l'ultimo regno himalayano, è stato aperto ai visitatori stranieri solo nel 1974. 

Questo viaggio attraversa da ovest ad est questo Paese stupendo e, allo stesso tempo, autocosciente. Scoprite la bellezza della natura ma soprattutto il contatto con la cultura locale: i bhutanesi amichevoli, il loro lavoro e il loro sport, grandi Dzong, l'incredibile monastero Tiger's Nest, lo stile architettonico tradizionale, il buddismo e le leggende radicate (il Divino Pazzo) e, per ultimo ma non meno importante: la tranquillità (poche macchine, non esistono semafori né grandi industrie). 

Proponiamo diversi itinerari aggiuntivi per fare trekking, visitare parchi naturali ecc. 

 

Itinerario: Delhi - Paro - Thimpu - Punakha - Wangdue Phodrang - Trongsa - Bumthang Jakar - Ura - Mongar - Trashigang - Trashi Yangtse - Samdrup Jongkhar - Guwahati

 

Giorno 1 - Italia - Delhi

Opzioni per questo giorno

Volo internazionale dall'Italia a Delhi, orario del volo a seconda della compagnia aerea scelta. Arrivo a Delhi e trasferimento in hotel.

 

Giorno 2 - Delhi - Kathmandu - Paro

Trasferimento in aeroporto. In base alla data scelta il volo è diretto per Paro oppure con scalo a Kathmandu, ma sarà sempre un volo spettacolare con una magnifica vista sui monti della catena himalayana. "Kuzuzangpo" (=benvenuti) in Bhutan. All'arrivo nel piccolo e caratteristico aeroporto di Paro vi attendono la vostra guida e l’autista bhutanese, che vi accompagneranno nei prossimi giorni nel Bhutan. Dopo aver sbrigato le formalità aeroportuali trasferimento in albergo a Paro, situato nella fertile valle di Paro. Probabilmente vedrete i contadini al lavoro nei campi e spesso ci sono delle gare di tiro con l'arco.  Paro, la seconda "città" del Bhutan, è in verità un villaggio pittoresco con piccoli negozi e case da tè. 

Nel pomeriggio visita guidata all'imponente Rinpung Paro Dzong, risalente al XVII secolo. L'accesso a questa struttura quadrata è tramite un ponte levatoio. Non vi sorprenderà che Bertolucci abbia scelto questo bellissimo dzong come cornice per il suo celebre film Piccolo Buddha. Il Museo Nazionale è ospitato nel Ta Dzong, l'antica torre di guardia che domina lo dzong. Purtroppo in questo momento non è possibile visitare il Ta Dzong a causa del terremoto del 2011. Appena sopra il Ta Dzong però è allestito un edificio con parte della collezione del Museo Nazionale.

 

Giorno 3 - Paro - Tana della Tigre

Opzioni per questo giorno

Questa giornata sportiva è dedicata alla visita del "Taktshang", il più famoso monastero del Bhutan, miracolosamente arroccato sul margine di un dirupo a 900 m sopra il fondovalle. Il nome del monastero significa ‘Tana della Tigre’, il sentiero per arrivarci non è facile ed è una salita impegnativa..... ma vale assolutamente la pena. La guida vi accompagna e il primo tratto si può percorrere a cavallo. Dopo circa un'ora e mezza raggiungete il primo punto panoramico alla casa da tè dove fare una sosta sorseggiando un tè con biscotti e godendovi la magnifica vista sull'impressionante monastero sul lato opposto.

Gli appassionati possono poi proseguire per visitare il monastero. Il percorso, che segue le scale scavate nella roccia, è circondato da svolazzanti bandiere di preghiera. All'entrata del monastero dovrete deporre la borsa e la fotocamera in una cassetta di sicurezza perché è vietato scattare foto all'interno del monastero.  Inoltre è necessario essere vestito rispettosamente. Ca. 4 - 5 dopo l'inizio del'escursione tornate alla macchina per poi rientrare a Paro. 

Sulla strada per Paro potete fare una sosta per visitare la fortezza di Drugyel Dzong. Rientro in albergo. Possibilità di godersi un bagno tradizionale con pietre calde, un balsamo per i muscoli!

 

Giorno 4 - Paro - Thimpu

Dopo la prima colazione visita guidata al Kyichu Lhakhang, uno dei templi più sacri di tutto il Bhutan. Successivamente partenza per Thimphu, la capitale del Bhutan, dove arrivate dopo un'ora e mezza circa. La strada percorre una splendida area verde, attraverso le colline, lungo il fiume, con dappertutto lo stile architettonico tradizionale delle case sparse e di altri piccoli edifici. All'arrivo sistemazione in hotel e pranzo. Pomeriggio dedicato alla visita del Tashi Chhoe Dzong, un monastero-fortezza che rappresenta il centro religioso e amministrativo della regione. Poiché lo Dzong di Thimphu, oltre all’assemblea nazionale e agli uffici governativi, ospita anche il gabinetto del re, il controllo di  sicurezza è più severo rispetto agli altri dzong nel Bhutan. Proseguimento per il famoso Memorial Chorten, eretto in memoria del terzo re.  Suggeriamo di proseguire a fine pomeriggio per il Buddha Point (Kuensel Phodrang) appena fuori città, dove potrete ammirare l'immensa statua di Buddha, da poco ultimata e che regala una vista panoramica su tutta Thimphu.

In prima serata vi consigliamo di fare una una passeggiata attraverso Norzim Lam, la strada principale con numerosi negozi e ristoranti.

 

Giorno 5 - Thimpu

Opzioni per questo giorno

Il secondo giorno a Thimpu è una giornata attiva, La macchina vi porta in fondo valle da dove proseguite a piedi. In circa un'ora salite di 280 metri attraverso un pineto lussureggiante e rigoglioso fino al Tango Goemba, arroccato sulla montagna. Questo monastero, sede della più importante scuola buddista del Bhutan, fu fondato da Lama Gyalwa Lhanampa (il Divine Madman = Folle Divino). Il monastero dispone di più piani ed è formato da numerose corti interne. Dopo la visita rientrate a Thimphu per visitare il Museo delle Tradizioni Popolari, la Biblioteca Nazionale e la scuola tradizionale di pittura (l'istituto Zorig Chusum). 

Da giovedì sera a domenica mattina è aperto il mercato del fine settimana. Consigliamo di entrare per dare un'occhiata alla merce esposta: frutta e verdura di stagione e, al primo piano, pesce essiccato e naturalmente il formaggio datse (ingrediente di numerosi piatti tipici del Bhutan). 

 

Giorno 6 - Thimpu - Punakha - Wangdue

Opzioni per questo giorno

Dopo la prima colazione partenza per Punakha. La strada sale e supera il passo Dochu La (3140 m), famoso per i suoi 108 chorten, per poi iniziare la discesa a zigzag. Via via che ci si avvicina a Punakha la temperatura aumenta, la vegetazione diventa quasi tropicale e si mescola alle risaie nelle valli. Arrivo a Punakha e visita allo Dzong di Punakha, che reputiamo uno tra i più belli di tutto il Bhutan, anche per la splendida ubicazione, nel punto dove confluiscono i fiumi Pho Chu e Mo Chhu (il fiume maschile e quello femminile). Poiché alcune aree dello dzong sono accessibili raramente, ci vorrà un po' di fortuna per entrare ad ammirare la magnifica sala di preghiera.

In seguito visitate il Chmi Lhakhang, il tempio della fertilità, costruito dal "Divine Madman": percorrete l'ultimo tratto a piedi su un sentiero stretto, che attraversa campi di riso e un piccolo paese (circa 20 min). Molte abitazioni del paese sono ornate di un fallo, il simbolo di fertilità per eccellenza. Il tempio ospita a a tutt'oggi l'arco e la freccia del "Divino Pazzo" e, se volete, potete farvi benedire da un fallo sacro.  Sistemazione in albergo. 

Purtroppo il centro storico e lo dzong di Wangdue Phodrang sono stati distrutto da un vasto incendio. Wangdue è stato ricostruito ex novo sulle sponde del fiume. Sistemazione in albergo.

 

Giorno 7 - Wangdue - Jakar (Bumthang Valley)

ll viaggio di oggi vi porta in direzione est e supera i passi Pele la (=”la” signifca “passo”) e Yotong La, dove è facile scorgere mandrie di yak. Dopo una breve sosta al Chendebji Chorten proseguite per quella che un tempo era la dimora della famiglia reale, lo dzong di Trongsa. Il viaggio continua verso la regione delle innumerevoli leggende, il Bumthang. E' tra i luoghi più sacri del Bhutan perché qui ha avuto inizio la conversione al buddismo. Durante il tragitto fate una sosta a Zugney, dove potete assistere al lavoro dei tessitori di Yatha (strisce di tessuto in lana lavorate a mano con motivi decorativi tradizionali).

 

Giorno 8 - Jakar - Bumthang Valley

Opzioni per questo giorno

Visita al Dzong Bumthang, in cima alla montagna, e al tempio Jampay Lakhang, che ospita l'immagine del futuro Buddha (famoso per la danza degli uomini nudi durante il festival annuale). Proseguite per il Tempio Kurje, con le grotte di meditazione del Guru Rimpoche. Pranzo in fattoria, con un piatto tradizionale Bumtha. In pomeriggio potete esplorare la "zona artigianale" di Jakar, con visite alla fabbrica di bukhari (le stufe locali usate nel Bhutan) e al birrificio per assaggiare la birra locale Red Panda, Di fronte si trova la fabbrica che trasforma in succo le mele coltivate localmente. Di sera potete fare una passeggiata al mercato locale.

 

Giorno 9 - Jakar - Mongar

Un tragitto in macchina di circa 6 ore vi porta alla Mongar Valley, passando per la Valle Ura con il Tempio Ura e i campi di grano saraceno, e il Thrumching-La, il passo più alto dell'"autostrada", a quota 3750 m. Dopo una breve sosta proseguite per la Valle Sengor e visitate una piccola scuola locale. Vicino alla cascata alta sentirete il profumo della citronella di Limithang (tè al limone), che potete raccogliere. Ad inizio serata suggeriamo di fare una camminata nella cittadina di Mongar e scambiare due parole con i residenti locali.

 

Giorno 10 - Mongar - Trashigang

Da vedere assolutamente è il Mongar Dzong (una salita per scale ripide fino al primo e al secondo piano). Successivamente, un bellissimo tragitto di circa 3 ore vi porta alla vivace cittadina di Trashigang, superando il Passo Kori-La, con l'ultima vista sulla Valle Mongar. Anche qui vedete "piccole fabbriche" di citronella, dove l'erba viene distillata. A Trashigang visitate l'antica Trashigang Dzong, addossato alla collina e con una magnifica vista sulla valle (provate ad entrare nella cucina dei monaci), fate un tour della città, con visita al Tempio Ranjung.

 

Giorno 11 - Trashigang - Trashi Yangtse - Trashigang

Escursione di una giornata a Trashi Yangtse, con visite al tempio di Gom Kora e alla grande stupa Chorten Kora, costruita secondo l'architettura tradizionale nepalese. Girate tre volte intorno a questa grande roccia e cantate sottovoce i mantra associati. Da vedere anche un villaggio di artigiani, che mostrano volentieri le loro creazioni in legno e la loro tecnica di tessitura.

 

Giorno 12 - Trashigang - Samdrup Jongkhar

Dopo la prima colazione l'ultimo tratto nel Bhutan, che porta a Samdrup Jongkhar, la città di confine nel sud. Il viaggio dura circa 6 ore e tocca l'unica università del Bhutan, una scuola per disabili e un centro di tessitura a Khaling. Qui le ragazze giovani imparano la tessitura Khaling con i disegni tradizionali. Il paesaggio cambia lentamente, le montagne diventano meno alte e poi appaiono le pianure dell'India.  

Bhutan Tashi Delek!

 

Giorno 13 - Samdrup Jongkhar - Guwahati - Delhi

Opzioni per questo giorno

Dopo la prima colazione partenza in macchina con l'autista indiano per Guwahati, capitale dell'Assam indiano. Prima dovrete passare all'ufficio immigrazione indiano alla frontiera per ottenere i timbri necessari. Subito dopo l'ingresso in India cambiano il paesaggio e la gente: pianure e caos... A seconda degli orari del volo per Delhi (di solito alla fine del pomeriggio) potete visitare il grande tempio e l'altra riva del fiume. Trasferimento in aeroporto e volo per Delhi. Accoglienza all’aeroporto di Delhi e trasferimento in albergo. 

 

Giorno 14 - Delhi - Italia

Opzioni per questo giorno

In base all'orario di partenza del volo trasferimento all'aeroporto internazionale e volo di rientro in Italia.

 

Segnala ad un amico     

Stampa questa pagina

 

 

Cerca  |  Condizioni di vendita  |  Links  | 

 

BETje Viaggi Individuali– R.E.A. (Olanda): 66415098